Marangoni eletta Miglior ricostruttore di pneumatici ai Recircle Awards, i premi internazionali dedicati alla sostenibilità

L’azienda è stata proclamata vincitrice in una delle categorie più contese dell’evento ed ha dedicato il premio a tutti i suoi clienti e partner ricostruttori di pneumatici nel mondo.

Rovereto (Trento) – Nell’edizione inaugurale dei Recircle Awards, Marangoni è stata recentemente proclamata vincitrice nella categoria Miglior ricostruttore di pneumatici. Il premio in questione è stato molto combattuto tra contendenti in cui figuravano alcuni tra i più importanti player a livello globale del settore della ricostruzione.

 “È un grande onore e privilegio essere considerati tra i migliori ricostruttori del mondo. Per noi, questo significa che tutti i nostri clienti e partner ricostruttori in Europa, nelle Americhe, in Africa e India sono anch’essi vincitori, in quanto portano nei loro rispettivi mercati la tecnologia leader che Marangoni continua a sviluppare per supportare un settore dei trasporti in continua evoluzione.” Queste sono le parole pronunciate da Giuseppe Marangoni, Vice Presidente di Marangoni, in seguito alla vittoria del premio internazionale dedicato alla sostenibilità.

Il Gruppo Marangoni è stato integrato con il suo primo impianto di ricostruzione a Rovereto nel 1968. Il processo di internazionalizzazione del gruppo è stato basato sul principio fondamentale di esportare il sistema e le tecnologie di Marangoni in tutto il mondo. Da lì in poi, è seguìto l’impegno dell’azienda per integrare verticalmente le proprie attività di ricostruzione con la mescolazione, lo sviluppo di macchinari e materiali per la ricostruzione, come RINGTREAD, le fasce piane e i materiali e accessori per la ricostruzione a caldo.

Nel ricevere questo prestigioso riconoscimento, il Presidente del Gruppo Marangoni Vittorio Marangoni ha dichiarato: “Ogni fase della filiera della ricostruzione, dallo sviluppo dei materiali fino all’effettivo processo produttivo di ricostruzione, riserva le sue sfide e complessità. Il pneumatico ricostruito rappresenta solo l’ultimo passaggio ma è quello che mette tutto insieme per soddisfare al meglio i diversi bisogni del mercato. Senza dimenticare l’importanza del servizio fornito alle flotte durante l’uso del prodotto. Siamo orgogliosi di essere riconosciuti come miglior ricostruttore di pneumatici, in quanto per noi significa che sappiamo dominare questa complessità, usandola a vantaggio dei nostri clienti e partner ricostruttori in tutto il mondo.

Questo premio assume un significato ancora più profondo in questi tempi particolarmente drammatici. Oggi più che mai, si sta osservando il ruolo fondamentale giocato dalla ricostruzione per supportare le supply chain locali e regionali colpite dalla pandemia. Oggi, ma anche nel futuro post-Covid19, dovremo essere ancora più focalizzati sul preservare le risorse naturali e ridurre l’impronta di carbonio. Questo parte da un approccio local-for-local di cui la ricostruzione è sempre stata un esempio virtuoso.

La nostra azienda fa economia circolare da più di 75 anni– ha concluso Vittorio Marangoni – Abbiamo investito da sempre in efficienza e innovazione in tutti i comparti: dall’implementazione di nuove tecnologie e macchinari, al miglioramento dei nostri prodotti finiti, dei materiali e processi di ricostruzione. Siamo molto felici di aver raggiunto questo risultato, e apprezziamo il supporto ricevuto da questa iniziativa e l’attenzione che ha portato al tema dell’economia circolare.

Rovereto, 07/04/2021


Immagini


Close Menu